PETER FUNCH 22/23/24 GENNAIO 2016
4 settembre 2015
MAKING THE INVISIBLE VISIBLE – Sylvia Plachy
5 agosto 2016

ELISABETH BIONDI 1/2/3 APRILE 2016

Elisabeth Biondi è stata Visuals Editor del The New Yorker per 15 anni fino a quando ha lasciato la redazione nel 2011 per lavorare come curatrice indipendente, scrittrice e insegnante. Più di recente ha curato LIFT Off presso la Galleria Fridman di New York. E’ stata una consulente di fotografia per la rivista Stern, ed è consulente senior per le Tesi di livello avanzato presso SVA Graduate School di New York. E’ stata membro di giuria per il World Press Photography Awards e il Sony World Photography Awards, oltre a numerose giurie nazionali e internazionali di fotografia e di letture  Portfolio.
Elisabeth Biondi ha iniziato a lavorare con The New Yorker nel 1996, e poco dopo la fotografia è stata introdotta nella rivista. Come Visuals Editor ha contribuito a plasmare l’aspetto delle pubblicazioni istituendo uno staff di fotografi composto sia da autori affermati che di talenti emergenti. Ha contribuito alla reputazione della rivista con l’uso della fotografia, motivo per il quale ha ricevuto numerosi premi, tra cui due National Magazine Awards.
Nata e cresciuta in Germania, Elisabeth ha iniziato a lavorare con i fotografi per la rivista Geo, versione più contemporanea del National Geographic, lanciata negli Stati Uniti. La rivista ha vinto molti premi per la fotografia e il design. Successivamente ha iniziato a lavorare per Vanity Fair, e come direttore della fotografia, si è concentrata sulla ritrattistica vivace e divertente, aspetto diventato poi importante per il successo della rivista. Dopo sette anni di Vanity Fair, Elisabeth ritorna in Germania a lavorare per Stern, uno dei più grandi newsweeklies della Germania. Come capo del Dipartimento di Fotografia, ha esplorato il mondo frenetico della fotografia di reportage, e ha lavorato con fotografi famosi in tutto il mondo. Nel 1996 tornò a New York per diventare Visuals Editor del  The New Yorker.

GIORNO I – 1/04/2016
Roberta Fuorvia e Francesca Fiorella, rispettivamente curatrici di NYPS & Lo.ft., daranno il benvenuto a tutti i partecipanti. Elisabeth Biondi parlerà del suo lavoro nelle redazioni dei magazine con cui ha collaborato e degli articoli e recensione curate per il The New Yorkers.
Saranno poi gli studenti a presentarsi. Ciascuno sarà invitato a parlare delle proprie esperienze e del coinvolgimento nel campo della fotografia, cosa li ha spinti ha partecipare al workshop e quali sono le aspettative rispetto al laboratorio. Ogni studente presenterà il proprio progetto e insieme inizieremo a discutere sui dettagli generali di cui è composto.

 

GIORNO II – 2/04/2016
Cominceremo a lavorare sui singoli progetti degli studenti. Tutta la classe parteciperà ad una discussione circa il titolo e il focus dei singoli progetti. Elisabeth editerà ogni singolo progetto e spiegherà le motivazioni delle scelte prese. Gli studenti saranno coinvolti per partecipare attivamente durante la fase di editing. Per ottenere un buon lavoro di selezione, il secondo giorno sarà interamente dedicato all’analisi dei progetti.

 

GIORNO III – 3/04/2016
Discuteremo ed analizzeremo il mercato fotografico per una diffusione commerciale dei progetti: riviste, gallerie, blog, siti web, e premi. In tarda mattinata / primo pomeriggio ogni fotografo presentarà il proprio progetto editato e ci concentreremo sull’obiettivo da raggiungere.
Svilupperemo una strategia di quelli che dovrebbe essere i prossimi passi che ogni fotografo dovrà compiere per il raggiungimento dell’obiettivo.

MATERIALE RICHIESTO
Un portfolio di un vostro progetto in modo da poter avere un’idea generale del vostro lavoro. Consigliamo di portare i file digitali e, se ne siete in possesso, anche le stampe. Se avete libri o un dummy o un catalogo di una vostra mostra, saremo felici di poterli visionare (anche in formato digitale).
Portate il vostro computer con un disco rigido esterno con il progetto su cui desiderate lavorare e anche qualche progetto del passato. Si prega di portare abbastanza materiale del progetto, poichè vorremo avere un corpo d’immagini ampio per poter lavorare al meglio. Vi consigliamo di organizzare le immagini che avete selezionato per il vostro progetto, in due cartelle:
A prima scelta e B la vostra seconda scelta. Titolo e breve descrizione del progetto.

IN BREVE…
– Un computer portatile
– Almeno un progetto completo su cui ci concentreremo. Si invita calorosamente ogni partecipante a portare una ampia selezione delle immagini che compongono il progetto e di organizzare il materiale in due cartelle (A e B come sopra indicato). 
– Uno o più adattatori internazionali se si dispone di più dispositivi da caricare.

INFORMAZIONI
– durata
3 giorni
– date da venerdì 1 aprile a domenica 3 aprile 2016
– orari tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17
– dove presso gli spazi di Lo.ft. Locali fotografici in Via Simini, 6/8, Lecce
– costi
€285 per chi si iscrive entro e non oltre il 1 Marzo 2016
€350 da martedì 1 marzo a mercoledì 30 Marzo 2016 (10% di sconto per i tesserati delle associazioni dei nostri partner culturali)
€390 con la formula 2X1 (€195 a testa)
Il prezzo include, oltre al workshop, un kit per lo studente

La registrazione al workshop verrà considerata valida solo dopo aver effettuato il pagamento accompagnato dalla scheda d’iscrizione compilata in tutte le sue parti. Tutto il materiale dovrà essere inviato a photo.nystories@gmail.com 
Per scaricare la scheda d’iscrizione, clicca qui.

DATI PAGAMENTO
Gruppo Intesa SanPaolo
IBAN IT30H0306967684510324328649
Intestato a Roberta Fuorvia

N.B.: Il workshop è aperto a un massimo di 10 studenti di tutte le età e di ogni provenienza, ai fotografi professionisti e amatori, studenti e entusiasti. Alla fine del workshop, ogni studente riceverà un attestato di partecipazione firmato da Elisabeth Biondi.

Il workshop sarà in lingua inglese con traduzione simultanea in italiano grazie alla presenza di un traduttore durante le lezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + tredici =